giovedì 26 gennaio 2012

Quando i cartoni erano roba seria

Ultimamente, la mattina, faccio colazione guardando Heidi. Oltre a farmi iniziare bene la giornata perché passo venti minuti coprendo di insulti Clara, mi fa pensare.
Mi fa pensare ai bambini di oggi.
Ma che vita hanno? Come faranno a formare il loro carattere senza dei cartoni seri?
Avete presente i cartoni degli anni '80? Avete presente I DRAMMI dei cartoni anni '80? Le disgrazie, le tragedie, la tristezza imperante. Noi ci siamo formati il carattere grazie a quei cartoni. Abbiamo imparato ad offrontare la vita. Come potranno le maledette Winx fare lo stesso?
Noi siamo cresciuti con la certezza che nella vita bisogna soffrire. Altro che Pokemon.
Vi faccio qualche esempio.
Lady Oscar, alla fine della storia, MUORE.
Heidi non ha i genitori, e quando inizia ad essere felice col nonno, viene comprata da una bambina stronza di città che non ha amici.
Candy Candy è un'orfana. Candy si innamora di Anthony. Anthony muore.
Anna dai capelli rossi è un'orfana. Viene adottata da una famiglia che la vuole rimandare indietro perché vogliono un maschio. Poi, la matrigna si chiama Marilla. Voglio dire, fa paura anche il nome.
Mila viene abbandonata dalla madre che vuole inseguire la sua carriera di pallavolista professionista (questo credo che sia il dramma più assurdo di tutti). Mila viene picchiata regolarmente dal suo allenatore tutti lo considerano perfettamente normale.
L'Ape Maya ha perso la mamma e la deve ritrovare.
Lovely Sara era ricca ma le muore il padre e diventa una sguattera.
Judy di Papà Gambalunga è orfana (alla fine sposerà lo stesso Papà Gambalunga strizzando l'occhio all'incesto).
Georgie è orfana. I fratelli Abel e Arthur si innamorano di lei (via col mezzo incesto anche qua). La matrigna la odia. (Georgie comunque era anche un po' zoccola, secondo me).
Piccola Flo naufraga con i genitori in un'isola misteriosa.
Dagli Appennini alle Ande: il dramma definitivo. Un bambino che da Genova parte da solo per andare a cercare la madre dispersa, forse morta in Argentina.
E ce ne saranno sicuramente altri.
Se ve ne ricordate vi prego di farmeli presente.
Ma avete capito cosa intendo?
La tristezza, quella vera, non la mettono più nei cartoni animati.
Ed è un'ingiustizia.
Io dico NO ai Gormiti, SI' a Dolce Remì.
E' tutto.

42 commenti:

  1. i mi ricordo di Memole...che diventava amica di una ragazza (marion) che secondo me era depressa cronica e si faceva anche di qualcosa perchè era sempre incantata e triste!

    RispondiElimina
  2. e pollyanna dove la metti?!orfana che va a vivere con la zia cattiva..l'unica puntata un po' più divertente che mi ricordo é quella in cui lei pettina i capelli alla zia!
    e poi ce n'é un altro sullo stesso genere, ma mi sfugge il titolo!ricordo solo che già la sigla era triste..
    lovely sara era il mio preferito..adesso capisco molte cose.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pollyanna! Me la sono proprio dimenticata. La tristezza assoluta.

      Elimina
  3. io heidi la odio, ma, non so perchè, sento una strana attrazione e la guardo (Luca mi odia per questo, lui vorrebbe vedere il programma su Real Time che fa vedere come si fanno i tubi da stufa e le pirofile in pyrex). Tornando ad Heidi, c'è davvero del drammatico, la grafica è oscena e persino i colori sono tristi. La casa di Clara in città (carta da parati, oggetti, etc) e il missile in testa alla sig.na Rottermeyer sono tristissimi. Nei cartoni di oggi, la cui grafica pure è oscena (e in quello riesco a preferire Heidi), di sicuro non ci sono quei drammi da telenovela che tanto ci prendevano da bimbi. Forse perchè i bambini di oggi, che vivono in simbiosi con la x box ed affini, vogliono vedere azione e avventure più che telenovela. Di cartoni drammatici ce n'era uno con un treno che andava nello spazio, lì morivano tutti ammazzati.. bei tempi :-)

    RispondiElimina
  4. Io da bambina volevo essere la piccola Flo sull'isola. Mi sa che lo voglio ancora...

    RispondiElimina
  5. E Pippi Calzelunghe che vive sola e abbandonata? E soprattutto, vive il dramma peggiore di tutti, cioè quello di essere BRUTTA.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E Anna dai capelli rossi non era ORRENDA? Povera.

      Elimina
  6. Mimì si metteva le catene ai polsi per allenarsi. E poi giù di bagher. Con le catene ai polsi. Roba che col bagher ho rischiato più volte la frattura dei polsi anche se mi ero ricordata di togliermi lo Swatch di gomma. Non saremo scampati alle guerre come i nostri nonni e bisnonni, ma cavolo, se siamo sopravvissuti a questo possiamo sopravvivere anche a Monti.

    RispondiElimina
  7. No ma di Bum bum il cagnolino non vi ricordate? Era bellissimo, io lo amavo. Lo facevano la mattina quando mia mamma andava a lavorare. Lei mi salutava e partiva la sigla: "Bum bum è il cagnolino simpatico e carino che cerca la sua mamma, la cerca e mai si stanca"...e giù a piangere che non ti dico! Era un cagnolino che aveva perso la mamma e passava la vita a cercarla, assieme allo zio e all'amico rompicoglioni dello zio, che ogni 2x3 gli ricordava che la mamma poteva anche essere morta. La merda.
    Comunque, gran post.
    lafede_c

    RispondiElimina
  8. Io evitavo come la peste i più tristi, non ce la facevo.
    La piccola Flo era un bellissimo cartone. Pollyanna mi stava sulle balle, era sempre felicissima pure nelle condizioni più tremende, poco realista.
    Noi siamo cresciute con la tristezza, anche se il mio cartone preferito forevah and evah è Pollon

    RispondiElimina
  9. Fra i cartoni super-tristi c'era anche Pepero (Remi versione sud-americana) il bambino che viveva sulle Ande e che un giorno parte alla ricerca di suo padre, a sua volta partito alla ricerca del mitico El Dorado (la famosa città dell'oro). Ricordo di aver visto la serie una sola volta. Forse era talmente triste che non hanno avuto il coraggio di trasmetterlo un'altra volta....

    RispondiElimina
  10. Rossana : genitori morti in un incidente viene adottata da una scrittrice (che gira per casa con uno scoiattolo in testa) e come se non bastasse...si innamora di Eric, orfano di madre, morta di parto.
    O_O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma non era la sua vera madre quella?? Non lo sapevo! O non me lo ricordavo.

      Elimina
  11. Se hai la possibilita' di leggere i manga originali di Georgie (sono tipo 4 o 5 in tutto) avrai la certezza di quello che pensi...troppe ne sono successe in quella fattoria!

    RispondiElimina
  12. IO ADORAVAO PICCOLA FLO :) decisamente!

    RispondiElimina
  13. Scusa, ma Milly dove l'hai lasciata? Milly che perde la mamma e vive con dei parenti stronzi e mi faceva piangere a ogni puntata? Come credi che sia diventata così?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Milly io la odiavo. Poi erano pianti tutte le volte.

      Elimina
  14. E sì, confermo, Georgie era un zoccola. Su youtube ci sono parti tagliate dalle puntate in onda in Italia. E ti dico che si tromba.

    RispondiElimina
  15. Facevo questo discorso qualche giorno fa con mia sorella...Ti assicuro che i Gormiti e le Winx sono il male minore...dovresti vedere che schifezze guardano i miei nipoti!!! I cartoni anni '80-'90 erano di una tristezza infinita, ma erano dei piccoli capolavori!

    RispondiElimina
  16. Io ancora sono scioccata da quando una mia collega mi ha raccontato cosa succede nei manga di Georgie.Odiavo con tutto il cuore Judy di papà gambalunga,l'avrei presa a mazzate.
    C'era anche quel bambino che andava con un cane gigante e uno microscopico a cercare la mamma in spagna http://www.youtube.com/watch?v=4Wc3raWBnHw

    RispondiElimina
  17. ...e là sui monti con Annette???altro che cielo sempre blu,una disgrazia dopo l'altra!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ANNETTE! Come ho potuto dimenticarmi Annette? Poi lei mi stava proprio sulle palle, era odiosissima.

      Elimina
  18. E Belle e Sebastien? Il cane enorme bianco con il bambino che giravano ovunque per cercare la madre???
    Poi anche Kiss me Licia non era da ridere: la vita di merda in un paesino del cazz, con una puzza di carne 24/24 h, lavoro in casa, un ragazzo conmezza mestu in testa..mica da ridere!!!!
    E Sampei? Una tragedia ogni volta che il pesce lo tirava sotto acqua...apnea da minimo mezzora e claustrofobia, senso di soffocamento, panico e morte per me!!!

    La mia preferita rimane Anna dai capelli rosi. L'ho vista poco tempo fa...una merda...lei era proprio una vittima e strasfruttata! Una schiava. Ma che traumi mi subivo di prima mattina da piccola?! Dovevo chiamare il telefono azzurro x lei...avrei dovuto salvarle la vita.....

    RispondiElimina
  19. In che senso Lady Oscar muore? ... Posso aver raggiunto quest'età senza saperlo??
    Il più terribile era Dolce Remi, un vero e proprio trauma, di quelli che ti segnano per tutta la vita.

    RispondiElimina
  20. E ti sei dimenticata il peggiore!
    Clementine!

    http://cartonianimatianni80.blogspot.com/2009/03/clementine.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ammetto di non conoscere assolutamente Clementine. Mi vergogno anche un po'.

      Elimina
  21. I puffi venivano rapiti da gargamella in ogni puntata. Annette aveva il fratellino tetraplegico perché caduto in un burrone giocando. Yu innamorata del tipo che era innamorato di Creamy che era sempre Yu ma non poteva dirlo. Johnny che stava con Tinetta ma sognava Sabrina e questa che troieggiava. La padrona di Spank che "il suo papà l'ha preso il mare"... Siamo una generazione triste :( non per colpa nostra!!!

    RispondiElimina
  22. Erano talmente tristi da tagliarsi le vene però !
    Quando a Remì è morta la scimmietta io e mia sorella abbiamo subito un trauma !
    ps: Versatile Blog Award per te

    RispondiElimina
  23. scusa, eh, ma tu guardavi solo cartoni tristi???
    cioè, io mi ricordo, occhi di gatto, jem e le ologram, terry e meggy....ma non erano così tristi!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ovvio che guardavo occhi di gatto (ed ero Shila, ovviamente), ma qui volevo solo mettere in risalto tutti quelli tristi e drammatici, che erano veramente tantissimi...

      Elimina
  24. Uhhmamma che drammi! Davvero. George e lovely sara le odiavo. Heidi mi faceva simpatia ma the best resta pollon. P.s. Ti ho nominata sul mio blog!

    RispondiElimina
  25. anche Hello spank! era apparentemente simpatico... ma in realtà nascondeva disgrazie: la padroncina di Spank abitava con lo zio perchè la madre faceva la stilista e si era trasferita a Parigi e il padre disperso in mare (poi si scoprirà che è morto). ulteriore colpo di fortuna per Aiko: appena arrivata dallo zio muore pure la sua cagnolina! e trovano Spank che era orfano di padre (anche lui disperso in mare) no ma dico..... e vi ricordate che ogni puntata finiva con uno sfondo malinconico?

    RispondiElimina
  26. Il più triste di tutti era Hello Spank...con quel povero cagnolotto che stava sempre li a guardare il mare aspettando che il padrone tornasse...
    E comunque mi accodo anche io, Georgie era un mignottone di prima classe...si passa prima il nobile Lowell (tra l'altro già fidanzato con un'altra), che però si ammala di tubercolosi, poi tocca ad entrambi i gemelli, poi si passa i gemelli. Ad un certo punto della storia si traveste pure da maschio e ci manca tanto così che limoni con una ragazza. E nel manga uno dei gemelli muore fucilato dopo averla messa incinta.
    Lei partorisce, torna in Australia dove trova l'altro gemello che decide di accogliere lei e il nipote/figlio adottivo.
    Sissignore, mignottone e sfasciafamiglie, senza dubbio u_u

    RispondiElimina
  27. Io mi ricordo anche Fiocchi di Cotone per Jenie!
    Le muore la mamma e viene mandata in collegio...anche se questo devo dire che da quello che mi ricordo finisce pure bene! (stronza, Lady Oscar mi muore e tu????)

    RispondiElimina
  28. (e scusate il mio NON italiano...che cazzarola ho scritto!)

    RispondiElimina
  29. vogliamo parlare tutti insieme di "Milly un giorno dopo l'altro??"

    altro che pugno nello stomaco.

    post fantastico

    http://nonsidicepiacere.blogspot.com/

    RispondiElimina
  30. in effetti siamo abituati alle tragedie fin dalla tenera età! ;) morto Anthony di Candy a scuola ci fu una settimana di lutto :D

    RispondiElimina
  31. In effetti la nostra infanzia è stata segnata da cartoni tristi, a partire da Milly e Lovely Sarah...mi venivano i lacrimoni solo a sentire le sigle! Anche Spank era tanto triste ='(
    Clementine era proprio un brutto cartone!!

    RispondiElimina
  32. Sagge, sagge parole! Poi ci credo che i bambini di oggi vengono su scemi, come potrebbero mai crescere normali guardando un ratto giallo che lancia fulmini e vive in una sfera?
    Non so se è già stato detto, ma vorrei ricordare anche Là sui monti con Annette! Non ricordo se erano orfani di madre, ma come dimenticare il dramma del fratellino zoppo?
    E Hallo Spank? Gli orfani andavano di brutto negli anni '80 , decisamente!
    Poi Milly un giorno dopo l'altro ( ecco un'altra orfanella!). Ne ricordo anche un'altro dove la protagonista era una ragazzina che faceva la fotografa alla ricerca della madre che alla fine si scopre essersi fatta suora... Il titolo non mi viene proprio!
    Tra l'altro anche nei cavalieri dello zodiaco ce ne fosse stato uno con i genitori ancora in vita, il biondo faceva puntualmente visita alla madre cadavere in fondo al mare!
    Poi c'era l'altro grande filone dei cartoni anni '80 quello dove il sangue scorreva a fiumi, su tutti Ken Shiro e l'uomo tigre!
    Bei tempi!

    RispondiElimina
  33. Stavo dimenticando il precursore di Mila e Shiro, Mimì! L'allenatore la costringe ad allenarsi con le catene ai polsi e si becca il tetano!

    RispondiElimina
  34. Simpaticissimo il tuo blog! :)
    Io all'elenco aggiungerei "Belle e Sebastien" e anche "Il giardino segreto" con la bambina, orfana (ma quanti orfani??) che arriva dall'India e scopre il bambino segregato in mansarda!

    PS: ti seguo!

    RispondiElimina
  35. E tutti si scordano poi che Candy si consola con quel figone di Terence MA è costretta a lasciarlo a Susanna la tetraplegica ricattatrice...per mettersi poi con lo zio William/Albert (che l'aveva adottata...e l'incesto è garantito once again).
    E comunque: Peline Story. Pianto e stridor di denti.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...