mercoledì 4 settembre 2013

Girando per Creta #1

Eccomi di nuovo qui a parlarvi di Creta.
Oggi vi racconterò cosa sono andata a visitare. Perché, come ho ripetuto fino allo sfinimento, vacanza di solo mare assolutamente no.

A Creta ci sono quattro città principali: Heraklion, Chania, Rethymno ed Agios Nikolaos.
Io le ho visitate tutte e quattro.

Per prima Chania, la città più ad ovest e seconda per grandezza. Da dove ero io (Agia Pelagia) ci sono voluti un'ora e quaranta minuti di macchina per arrivare e la strada in alcuni tratti è un po' difficoltosa. Niente di eccezionale, ma non si tratta di un'autostrada tutta dritta a 2 corsie.

Le cose principali da vedere sono il porto, la moschea rosa (in cui non si può entrare), la fortezza veneziana (segno della dominazione di Venezia - yeah, noi veneti arriviamo ovunque), la sinagoga (che non sono riuscita a trovare) e le viuzze piene di bouganville e casette bianche e colorate.
Moschea rosa che in foto non sembra rosa





Tornando indietro da Chania, mi sono fermata a visitare un monastero ortodosso bellissimo chiamato Agia Triada.




E' stato poi il turno di lui, di ciò che è vietato perdere se si va a Creta, dell'unico e solo Palazzo di Cnosso.
Si trova poco fuori Heraklion e consiglio di andarci presto al mattino, altrimenti si rischia di fare code chilometriche. Io sono arrivata lì sulle 9.30 e la situazione era ancora dignitosa, quando sono uscita (verso mezzogiorno) la coda era interminabile.
Altro consiglio: andateci in un giorno nuvoloso se possibile. E portatevi cappello, crema solare ed acqua. E' pur sempre una distesa di pietre e può fare molto caldo.
Io ho avuto la botta di culo di beccare una mattina nuvolosa e comunque mi sono scottata le spalle.
All'ingresso si può pagare (a parte rispetto al biglietto) una guida, c'è anche in italiano. Io la consiglio assolutamente, senza non so se avrei capito molto e comunque è stato interessantissimo. Il giro dura circa due ore.


AH, la tauromachia.
(In primo piano quell'affascinante donnino che era la nostra guida)
La sala del trono di Minosse

Gli appartamenti della regina
Dai, lo so che questa immagine c'era anche nel vostro sussidiario
In realtà gli originali di tutto ciò che si trovava al palazzo di Cnosso, ora sono al Museo Archeologico di Heraklion, altra tappa fondamentale.
Io, col culo che mi ritrovo, ne ho visto solo un pezzo perché è in restauro. E meno male che qualche sala era aperta, fino a pochi giorni prima non avrei visto quasi niente.

Grazia, Graziella e...
Il misterioso Disco di Festo. Non è mai stato tradotto.

Per ciò che riguarda le ricostruzioni dei dipinti del Palazzo di Cnosso avrei qualcosa da ridire, mi pare che si siano presi più di qualche libertà, ma non è il mio campo e forse sono io a fare della polemica inutile, quindi lasciamo stare.

Avevo deciso di scrivere un post unico, ma già fin qui mi sembra troppo lungo, dunque ci si vede alla prossima puntata.

Kalimera*.

*buongiorno, in greco. Sarebbe stato meglio arrivederci, ma non so come si dice. Sono un'ignorante. 

8 commenti:

  1. Ahahah... Stupende le didascalie di queste foto XD
    Non ci sono mai stata a Creta, ma ricordo di aver disegnato quel palazzo coloratissimo per una ricerca alle superiori :-D

    RispondiElimina
  2. para para la pagina del sussidiario!! ;))

    RispondiElimina
  3. ah la tauromachia... non so se qui le ggiovani siano abbastanza "vecchie" da cogliere l'alata citazione :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meno male che ci sei tu che mi capisci Vale! <3

      Elimina
  4. sei il mio mito per l'ultima foto... fantastica :))))

    RispondiElimina
  5. Appena tornata da Creta 8per la seconda volta) dopo 13 giorni a gironzolare! E posso confermare per chi ama le vacanze fuori dagli schemi "tour operator", che mete come : Lentas, Agios Pavlos/Trio-petra, Hora Sfakion/Lutro, Palahochora,Georgiopolis
    SONO IMPERDIBILI!
    Iases!

    RispondiElimina
  6. Che belle le foto del palazzo di Cnosso! E sì, per quanto io sia stata tra le ultime fanciulle a "studiare" su un sussidiario (credo che ora, tra la Geostoria e minchiate varie, non li usino nemmeno più), quella foto c'era eccome! *_*

    RispondiElimina
  7. Bellissime foto, gran voglia di partire subito! Forse non sarà il tuo campo, ma sul restauro c'hai azzeccato in pieno: a suo tempo fu un'operazione azzardata che oggi sarebbe inaccettabile e che ha dato la stura ad una serie di interpretazioni fuorviani sulla civiltà minoica. Ahimé, sono abbastanza vecchia da cogliere anche io la citazione sulla tauromachia e da sentire perfino la voce del mitico Fabio De Luigi mentre pronuncia la battuta! :)
    Christabel

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...