venerdì 7 febbraio 2014

E allora...

...vaffanculo.

Io sono stufa. Ma stufa stufa.
Va bene la sfiga, ma quando è troppo è troppo.
E mi trovo a scrivere adesso qui per sfogarmi.
L'anno era anche iniziato bene, normalmente quanto meno.
Poi è iniziata la valanga di detriti.
Chiedo anticipatamente scusa per il turpiloquio.

Queste ultime due settimane sono state da manicomio.
Lunedì scorso mi sono chinata mentre mi stavo lavando il viso e PAF, schiena bloccata. Temo sia stato tipo il colpo della strega. Ho sentito come una scarica elettrica giù per la schiena.
Sono rimasta a casa dal lavoro per un giorno e non ho guidato per 5-6 giorni.

Piove. Piove sempre, piove da sempre.
Ok, questa non è solo una cosa mia.

Al lavoro sto collaborando con gente di un'altra azienda.
Uno, in particolare, mi ha fatto incazzare come mai nella vita credo.
Prima mi dà indicazioni a caso, poi, all'ultimo, mi fa "Ah, no, bisognava fare così".
IO NON HO TEMPO DI STARE DIETRO A TE E AI TUOI DELIRI PORCA TROIA.

Poi la gente perde tempo per niente e mi fa arrabbiare in un modo che non vi dico.

Lunedì di questa settimana esco di casa di sera per andare ad un corso, scendo dalla macchina tranquilla e inizia a farmi male il piede sinistro.
"Ma sì, non sarà niente."
COL CAVOLO.
Sono tornata a casa praticamente piangendo, un dolore allucinante e tra l'altro non ne so il motivo.
E via al pronto soccorso dove non mi hanno fatto praticamente niente.
Di nuovo il giorno dopo a far le lastre, non mi hanno fatto niente di nuovo e prego, sono 62 euro.
Alla fine avevo un nervo fuori posto, ma me l'ha detto un signore che qui in Veneto si chiama tiraossi e che ha fatto la magia di farmi tornare a posto il piede.

Stasera finalmente ho finito di leggere i primi due libri di 1Q84, dopo SETTECENTO MALEDETTE PAGINE finalmente la storia aveva iniziato a prendermi, attacco il Kobo al computer per scaricare il terzo libro e - porca di quella vacca schifosa - NON FUNZIONA PIU'. Non si connette.
Ho provato con un altro cavo. NIENTE. Non va.
Dopo un grasso mese di utilizzo e dopo che l'avevo connesso per la seconda volta ieri per caricarlo.

Ma, io dico, E' MAI POSSIBILE?

Poi una non si deve incazzare.

9 commenti:

  1. Ti meriti un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Dalle mie parti li chiamiamo "drezaoss" (raddrizza ossa) e spesso sono meglio degli ortopedici :D
    Ti mando un abbraccio consolatorio ma tu devi pensare positivo perché se inizi a parlare di sfiga te la attiri addosso (pensiero molto scientifico e razionale, lo so, ahahah)!

    RispondiElimina
  3. Capita che le sfighe si attirino a vicenda...
    Resisti!

    RispondiElimina
  4. oh cavoli che sfiga atroce...sappi che non sei sola, nn ti faccio l'elenco delle mie sfighe, sono troppe

    RispondiElimina
  5. Il Kobo hai provato già a riavviarlo infilando uno spillo nel forellino in basso sul retro, vero? *___*

    Per me pure è iniziato in modo assurdo quest'anno, tra problemi di salute e infiniti controlli... sarà il karma che mi punisce perchè per la prima volta dopo 30 anni su 'sta terra ho osato pensare che tutto sommato il passato 2013 era stato un anno niente male.

    RispondiElimina
  6. Che palle oh... poi non hai ragione a sfogarti! ♥ dai che poi continua bene, il 2014 ^^

    RispondiElimina
  7. mhm, certe volte sembra che per congiunzione astrale se una cosa va storta se ne aggiungono altre 100! :( io da un po' di tempo, più o meno dall'inizio di quest'anno, non me la prendo neanche più, abbozzo. Oggi non va? domani andrà meglio, ho troppo poco tempo per inutili incazzature, non voglio più perderne! un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Laura, volevo farti una segnalazione, ha copiato e tradotto dei post di un'altra blogger, magari la cosa riguarda anche te:
    http://saraillamas.bigcartel.com/product/lamina-personalizable-parejas-famosas-personalized-poster-famous-couples

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...