martedì 24 febbraio 2015

Cose che ci servono: tisane

Della mia leggera ossessione per tè e tisane ho già parlato in passato, ma trovo giusto parlarne ancora. E ancora.
Perché io continuo a berne e comprarne, comprarne e berne ma SMETTO QUANDO VOGLIO, CAPITO? È solo che non voglio.
Il fatto è che la gente compra di nascosto sigarette, scarpe, borse, vestiti, DROGA... io di nascosto compro tè. La trasgressione mi scorre nelle vene.
Il fatto è che bisogna bere tanto perché fa bene, perché la ritenzione idrica, perché l'invecchiamento precoce, perché tua nonna in carriola. E io d'inverno ho freddo, sempre, quindi non posso mettermi a bere litri di acqua gelida e andare in ipotermia.
Quindi voilà, mi sono munita di un bel termos di Maisons du Monde da portare in ufficio e mi ciuccio mezzo litro di tisana la mattina e mezzo il pomeriggio.

Ma parliamo delle marche che mi piacciono di più.

- Løv -
Forse la mia marca preferita in assoluto. Abbastanza costosa. Ma quelle scatoline di latta, quanto sono belle?
Io ne ho tre tipi: ai frutti di bosco, mela e cannella e rilassante (Lovely Night). Quelli nelle scatoline di latta sono infusi sciolti, ma esistono anche le bustine. Sì, a volte è uno sbattone tirare fuori il filtrino e poi buttare via i resti, sciacquare tutto. Però ne vale la pena.
In Italia li ho trovati alla Rinascente, non so se siano reperibili anche altrove.

- Clipper -
Costo medio, reperibilità altresì media. Si possono trovare da Naturasì o in qualche erboristeria. Applausi a scena aperta a chi ha curato la grafica delle scatole. Mi inchino.
Le tisane hanno un gusto più deciso di altre e sapori ricercati ed insoliti. Io ho provato zenzero e limone, arancia e cocco, menta. Sono in bustina, alcuni tipi non hanno il filetto per recuperarle dalla tazza.
Conto di provarne altre a breve.
- Kusmi Tea -
Anche qui le scatoline di latta fanno la parte del leone. Il primo l'ho comprato solo per la scatola, diciamoci la verità.
Costo alto, non è tanto facile trovarli. Sempre da Rinascente, ma tipo io il primo l'ho preso alla Cooperativa di Cortina.
Io ne ho due, Prince Wladimir, un tè abbastanza forte e invernale e il Detox, tè verde aromatizzato (altrimenti io il tè verde non riesco proprio a berlo, mi fa schifo), ma ho assaggiato anche quello alla rosa e, nonostante la scatola sia bellissima, sembra di bere sapone.

- Pompadour -
Costo basso, si trovano praticamente in tutti i supermercati. Ma, di solito, i gusti che voglio io sono introvabili. Caro signor supermercato, cosa me ne faccio della tisana al tiglio che non sa da niente? Dammi i miei frutti di bosco!
Penso di aver provato tutte le tisane di questa marca. Ve le potrei recensire una per una.
La mia preferita è Magic Emotions che, per delle coincidenze strane, trovo solo in montagna. Tra gli ingredienti ci sono anche le uvette al rum se non erro.
Poi viene quella al lampone, pure quella difficile da reperire nelle mie zone, un nervoso...
Mentre per fortuna quella al mirtillo si trova ed è pure buona.
Così così quella alla mela. Non mi entusiasma.
Non comprate assolutamente quella zenzero e limone, è terribile. Ne ho trovata una bustina in un giornale e non l'ho neanche finita, l'ho buttata via.
Questa è mia davvero eh.
Esistono le tisana-blogger? Posso essere la prima?

14 commenti:

  1. Rido molto, però secondo me ce la puoi fare, io credo in te.

    RispondiElimina
  2. Grazie Mic, lo apprezzo molto.
    Io ci voglio credere, è un settore ancora sguarnito.

    RispondiElimina
  3. Vieni, vieni qua, che abbiamo pane per i tuoi denti.
    Potremmo fondare insieme l'associazione “vittime del Packaging”!

    (Ti saluta Osvaldo, oggi è rabbuiato)

    RispondiElimina
  4. Live from Hamburg24 febbraio 2015 15:43

    Adoro Clipper, che qui per fortuna trovo al supermercato. Con le scatole (la parte davanti) ci ho fatto un quadretto per la cucina.

    RispondiElimina
  5. e le pukka??:)

    RispondiElimina
  6. Lov non l'ho mai provato; devo rimediare perchè la scatol, ehm deve essere buonissimo.
    Hai il mio pieno sostegno per la tisana-blogger

    RispondiElimina
  7. Oddio, non le conosco. Allora non sono pronta per essere una tisana-blogger.

    RispondiElimina
  8. Posso consigliarti i Lipton Pleasure? Sono un po' meno fighetti rispetto ai marchi che hai postato tu, ma buoni. È una scatola composta da quattro tipi di tè: macarons al limone, pera e cioccolato, muffin ai mirtilli e cupcake alla fragola. A parte l'ultimo, gli altri tre sono davvero notevo,i. Li ho trovati nelle Ipercoop.

    RispondiElimina
  9. Ma come mai non conosco questa cosa? DEVO AVERE QUELLA SCATOLA!

    RispondiElimina
  10. Alessandra Scotti28 febbraio 2015 16:01

    I tuoi post mi mettono troppo di buonumore, e ti assicuro che in questo periodo ne ho bisogno. Fanne di più ;) E comunque eterna gratitudine per avermi fatto scoprire il top coat della essence, ho su lo smalto da giorni, fatto shampoo, spignattino occasione, innumerevoli faccende domestiche rigorosamente senza guanti, e niente, lui è ancora lì :)

    RispondiElimina
  11. Laura mi dispiace portare brutte notizie ma le Tisana-blogger esistono già ù_ù e da tempo...ma visto che nessuna di loro è accompagnata dal Coniglio incazzoso tu sei una spanna sopra le altre! Concordo sulle Pompadour, e te ne consiglio un'altra visto che vai in America, le Mighty leaf. Costicchiano ma le bustine sono fatte di pizzo ^_^ ne ho provati solo due gusti, menta e melograno, veramente buoni

    RispondiElimina
  12. Ma come esistono? Dammi degli indirizzi, io DEVO leggere quei blog!
    Mi segno Mighty Leaf, le cercherò.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...