martedì 17 febbraio 2015

Sì, viaggiare - Di hotel e case

In principio furono le agenzie viaggi.
Poi vennero Booking e Tripadvisor.
E infine, fu Airbnb.

In realtà in agenzia devo esserci andata tipo due volte in tutta la mia vita. La prima per prenotare la pazza pazza vacanza a Kos, Grecia con una mia amica. Non era neanche un'agenzia vera se non erro, ma un servizio riservato solo a studenti universitari.
La seconda ve l'ho raccontata qui. Un'esperienza un po' così.
Quindi in realtà io, per prenotare hotel/appartamenti in giro per il mondo, mi sono sempre affidata a me stessa e al Signor Internét. A cominciare da un appartamento a Londra nel 1999.

Quando hanno iniziato a venire fuori siti tipo Booking è cominciata la pacchia, tutto più semplice, addirittura le recensioni! Ecco, io delle recensioni di Booking grosso modo mi fido. Sono scritte da persone che sicuramente hanno alloggiato in quella determinata struttura e tendenzialmente sono obiettive. Altro discorso vale per Tripadvisor. Io un'occhiata anche lì la do, ma è un'occhiata più scettica. Dai, non sto a ripetere tutta la polemica, ma chiunque può andare su Tripadvisor ad infamare senza motivo un hotel/bar/ristorante che gli sta sulle palle. Ad un corso di web marketing degli esperti ci hanno spiegato come hanno scritto recensioni finte su un locale loro cliente per tirar su la reputazione. Ma, a dire il vero, non serve essere esperti per fare 'ste cose.

Arriviamo al nocciolo della questione, una scoperta (per me) degli ultimi tempi. Airbnb.
Magari un giorno parliamo anche di questo logo
Io lo adoro. Ci passo le ore. Anche solo a guardare le foto delle case.
L'ho usato per andare a Milano, a Parigi e di recente ho prenotato ancora.
Si può scegliere se affittare una casa intera, solo una stanza condividendo il resto dell'appartamento o uno spazio condiviso.
C'è poco da fare, i prezzi sono imbattibili.
Però bisogna avere la pazienza di scremare partendo dalla lista iniziale (di solito infinita anche se avete messo dei filtri) e comporre wishlist con i vari annunci che più ci interessano. Io mi diverto un mondo a farlo.
Leggete bene gli annunci, le regole della casa e soprattutto le recensioni. A volte le foto sono super luminose e fatte con il grandangolo, quindi possono un po' trarre in inganno. Ma le recensioni non perdonano. Attenzione anche alla zona in cui individuate l'alloggio. Queste sono case vere, non hotel, quindi possono essere situate in posti non turistici e lontano dalle fermate dei mezzi.

Quando avete individuato la stanza o l'appartamento che vi interessano, non dovete fare come me che la prima volta sono andata via spedita e ho pagato direttamente. No. Se l'annuncio sotto ha un fulminetto e la descrizione "Prenotazione immediata", in teoria questo si può fare. Solitamente, invece, bisogna che il proprietario di casa vi dia la sua approvazione perché la prenotazione vada a buon fine. Il calendario in teoria mostra quando l'appartamento è occupato, ma non è detto che sia aggiornato. Nel mio caso tutti i soldi mi sono stati riaccreditati senza alcun problema. Però magari è meglio evitare.
Quindi, prima, è buona creanza mandare un messaggio al proprietario chiedendogli se il posto è libero per le date che vi interessano.
Attenzione, non è detto che l'host vi risponda. Quelli di Parigi ho scoperto che sono particolarmente stronzi e si fanno pregare. Accanto alla foto del profilo dell'host comunque, c'è la percentuale di risposta e i tempi medi in cui di solito risponde.
Fate domande al proprietario se avete dubbi. Se avrete sfiga come me, troverete il signor Jean Claude di Parigi che non parla inglese e io ovviamente non parlo francese. Ma in qualche modo ci siamo capiti lo stesso.
Se l'host ha pre approvato il vostro soggiorno, potete prenotare. Si paga subito. Eh, lo so, questa è un po' una fregatura rispetto a molti hotel.
In caso di contestazioni interviene Airbnb, però di questo non sono esperta perché non mi è mai capitato di avere problemi.

Mi pare sia tutto.
Se avete domande sono qui.

Voi come prenotate gli alloggi? Sono curiosa.

7 commenti:

  1. Live from Hamburg17 febbraio 2015 10:34

    Io consiglio di fare un paragone anche con Wimdu, che è la copia di AirBnB: spesso i proprietari mettono la stessa casa su entrambi i siti e ci sono recensioni diverse. Oppure semplicemente ci sono risultati diversi e si trovano cose migliori di qua o di là... Noi l'appartamento di Ipanema a Rio de Janeiro in posizione perfetta coi proprietari carinissimi l'abbiamo trovato su Wimdu per esempio.

    RispondiElimina
  2. Ecco, Wimdu non lo conoscevo fino a pochi giorni fa. Dovrò informarmi. E seguirò il tuo consiglio!

    RispondiElimina
  3. Ecco, volevo citarlo anche io Wimdu.
    Non ho esperienza di nessuno dei due ma li sto tenendo d'occhio per vedere se salta fuori qualcosa di interessante a Singapore visto quanto costano là gli hotel!

    RispondiElimina
  4. Le case su Airbnb sono tutte bellissime, perché. Anche quelle che costano 30 euro. Uffa.

    RispondiElimina
  5. ne avevo sentito parlare ma ora ho finalmente capito come funziona. tengo presente!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...